Galateo del cappello, quando indossarlo
12 Marzo 2021
biostimolazione
Biostimolazione
15 Marzo 2021

Una storia incredibile!

“La storia più incredibile che conosco”

 

Quella che vi raccontiamo oggi, è la storia d’amore di Isabella e Antonino. Le storie d’amore fanno bene al cuore, ancora di più quelle che nascono tra i banchi di scuola e cammina passo dopo passo fino ad arrivare all’altare, e in un momento storico in cui ci si annoia facilmente, in cui è sempre più difficile impegnarsi ci sembra proprio bella da raccontare.

 

Quando vi siete conosciuti?

 

“Noi ci siamo conosciuti tra i banchi di scuola all età di 16 anni, ci siamo subito innamorati e mai più separati dal 3 novembre del 2009. Crescendo insieme, abbiamo condiviso i nostri interessi, gli amici e abbiamo perseguito tenacemente gli stessi obiettivi.”

 

Qual è stato il primo tassello che avete messo insieme?

 

“Abbiamo avuto un grande sogno, quello di potere costruire qualcosa di nostro, una casa, una vita e una famiglia che fosse tutta nostra. Certo a 17 anni era solo un sogno lontano eravamo impegnati con la scuola ,coi viaggi e con la spensieratezza che si può avere a quell’età, ma più avanti ,quando abbiamo ottenuto un buon lavoro e un po’ di stabilità ci siamo messi subito alla ricerca di una casa. L acquisto della nostra casa avvenuto nel 2017 ,ci ha portati a pensare al matrimonio.”

 

E la proposta?

“La proposta è arrivata nel Natale dello stesso anno, quando davanti ad una tavolata di amici e parenti Antonino mi regalò un bellissimo anello. È  stata pura emozione, non smettevo di piangere, perché quel sogno tanto atteso non era più così lontano dal diventare realtà. La nostra data è  stata fissata per il 19.9.2019 , data che dicevamo sempre scherzando quando ancora eravamo giovanissimi e ci sembrava tanto lontana.

 

Cosa è successo dopo la proposta?

 

“Il 2018 passa tra ristrutturazioni della nostra futura Casetta e i piccoli preparativi,  come prenotare la location, la chiesa , la musica ,le cose più importanti e ricordo che era bellissimo girare per locali e immaginare il già il giorno del nostro matrimonio.

Nel gennaio 2019 decido che è il momento della scelta del vestito , così chiamo il mio atelier di fiducia Lunareine di Canicattì e prendo appuntamento per il 12 dello stesso mese.”

 

Ti ricordi com’è andata la giornata?

 

“Non dimenticherò mai quella mattinata, circondata dai miei affetti più cari ,le mie sorelle, la mia mamma e le mie testimoni per cercare l abito giusto per vestire il mio sogno. Ho scelto il secondo abito che ho provato, aiutata dalla grande competenza dell’intero staff del negozio, un abito principesco ricco di pizzo ,perle, tulle e strass.

 

E tuo marito?

 

Mio marito ,invece ha acquistato il suo abito ad aprile, da” atelier Falco” di Racalmuto, accompagnato da sua sorella e suo fratello ha scelto un meraviglioso abito blu notte, e il giorno del matrimonio mi ha lasciata senza parole.

 

Immagino che i preparativi siano stati concitati, ma arriviamo al 19/9/2019, com’è stato il giorno del vostro si, il momento che ricordi con più emozione?

 

“Tra mille preparativi e tante cose da fare , arriva il 19 settembre, il giorno più bello della nostra vita. Lui mi aspettava in chiesa, la chiesetta di San Biagio, nel quartiere dove sono cresciuta e ricordo come fosse adesso il momento più bello in assoluto di quel giorno, quando io insieme al mio papà abbiamo percorso la navata ed io e mio marito non smettevamo di guardarci,  è  stato magico, è stato come dirci ” eccoci qui, ce l’abbiamo fatta”. Tutti i nostri sacrifici, i doppi lavori , le nottate a cercare di completare casa in tempo, le nottate passate a rifinire gli ultimi dettagli ,quel giorni si sono trasformati in meravigliosi attimi di felicità pura.”

 

E dopo, c’è qualcosa che cambieresti?

 

“Dopo la cerimonia in chiesa e qualche foto con il nostro fotografo Giuseppe Terrana, ci siamo recati al “Gardenia Blu” dove hanno proseguito i festeggiamenti con parenti e amici. Di quel giorno,  non cambierei nulla assolutamente,  rifarei tutto allo stesso modo, è stato tutto come l’ho sempre desiderato se non ancora più magico ed emozionante.”

 

Te la senti di dare un suggerimento, un consiglio alle future spose?

 

“Se dovessi dare un consiglio alle future spose sarebbe sicuramente quello di essere quanto più rilassate per godersi a pieno quel giorno e quei momenti, mantenere la calma in ogni circostanza e ricordarsi che qualunque cosa potrebbe accadere, niente potrà mai rovinare un giorno così perfetto.”

 

Grazie ad Isabella e Antonino per averci raccontato la loro storia, il giorno del coronamento del loro sogno d’amore e le loro emozioni, e non vi nascondiamo che ci siamo emozionati nel sentirli raccontare i loro ricordi del giorno del loro si, scrivere d’amore a volte è difficile, perché si rischia di cadere nel banale e di dire cose scontate così per salutarci e per rendere il giusto omaggio a questa bella coppia vi lasciamo con i versi della canzone che è stata la colonna sonora del primo ballo degli sposi.

 

“È l’universo che si svela

Quante parole in una sola

Ooh, amore mio immenso e puro

Ci penso io

A farti avere un futuro

Amore che

Sta già chiedendo strada tutta per se

Farò di te

La mia estensione

Farò di te

Il tempo della ragione

Farò di più

Farò le cose che vuoi fare anche tu.”